Benetton: analisi tecnica – 23 luglio 2005

benetton20050723_03La posizione short aperta il 6 giugno scorso è in sofferenza e i recenti rialzi sembrano essere incoerenti con la posizione assunta.
L’analisi del grafico e soprattutto del suo indicatore RSI mostrano invece che il trend non si è ancora invertito.
Il rialzo si è fermato al di sotto della trend line che unisce i massimi relativi dicembre 2003 e settembre 2004. Questa trend line si è poi trasformata in supporto dal dicembre 2004 fino al marzo successivo quando è stata nuovamente violata innescando il crollo che ha portato il titolo a 7 euro.
Il raggiungimento di questa resistenza è coinciso con un movimento verso l’ipercomprato dell’indicatore RSI che è giunto fino a contatto dell’evolvente parabolica di resistenza che dal 2002 accompagna la fase negativa primaria. La notevole sensibilità mostrata in passato dall’indicatore RSI alla presenza di questa evolvente parabolica suggerisce che il rimbalzo ribassista possa ripetersi ancora.
Al momento il rischio consiste nella possibilità che il titolo senza compromettere la struttura ribassista di lungo periodo vada a chiudere il gap aperto a marzo a 9,20 e senza che contestualmente l’indicatore RSI fuoriesca al di sopra dell’evolvente parabolica di resistenza. La chiusura del gap potrebbe essere rimandata non essendo una regola ferrea la necessità di chiudere rapidamente i gap lasciati aperti. In passato proprio Benetton lasciò aperto un gap da settembre 1994 fino a maggio 1997.
Sulla base di quanto emerge dall’analisi posso ritenere di non avere sbagliato nell’individuazione del trend primario ma di aver aperto la posizione short su valori troppo bassi. Non mi resta che attendere con pazienza lo sviluppo completo del movimento ribassista che dovrebbe proseguire ancora per mesi.

About the Author

has written 382 stories on this site.

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2018 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,