Capitalia: analisi tecnica – 21 agosto 2005

capitalia20050821_04La difficile settimana di Capitalia si è conclusa con la violazione dell’evolvente parabolica di supporto di lungo periodo, Il
raggiungimento del ritracciamento del 50% dell’onda ribassista 1998-2002 è risultata fatale alla tenuta del supporto, in troppi hanno ritenuto insormontabile il livello raggiunto decidendo quindi di monetizzare i guadagni.
La conclusione del trend rialzista risulta così incompleta rispetto a quanto previsto nelle precedenti analisi, infatti la figura testa e spalle rovesciata che ha guidato per un anno il rialzo non si è completamente sviluppata non essendo stato raggiunto, per il momento l’obiettivo dei 5,20. Sottolineo “per il momento” visto che qualche cosa mi fa pensare che il trend rialzista si sia solo preso una pausa e che non sia concluso.

capitalia20050821_03A guardare il grafico con dati giornalieri i segnali sono chiaramente e inconfondibilmente funesti. Le contestuali violazioni ribassiste del grafico e dell’indicatore RSI non dovrebbero lasciare dubbi indicando che è giunto il momento di prendere profitto chiudendo le posizioni rialziste. Nel caso di Capitalia mi trovo però in difficoltà, i modelli matematici che sto utilizzando mi indicano che il ciclo rialzista di medio periodo non si è ancora concluso e che dovrà fare un ulteriore massimo oltre i 4,95 prima di cedere le armi.
Cosa fare in questi casi? Affidarsi alla grafica ormai collaudata e chiudere la posizione rialzista in attesa di vedere il da farsi oppure fidarsi dei propri studi e sperimentazioni rischiando di mettere a repentaglio una performance davvero soddisfacente?
In diverse occasioni ho condiviso l’affermazione che per ottenere successo nel trading occorre sposare un metodo e svilupparlo fidandosi ciecamente dei risultati suggeriti dal metodo anche se dovessero apparire stravaganti e totalmente errati. Forse è arrivato il momento di essere coerente e fidarmi del metodo che ho “creato” e che mi indica un raggiungimento dei 5,90-6,00 euro nei prossimi mesi. I segnali mi indicano anche che si formerà nei prossimi giorni un minimo che mi fornirà dati più precisi per l’identificazione del termine temporale del trend rialzista. Sono comunque già in grado di sostenere che la fine del rialzo in corso non dovrebbe verificarsi prima di febbraio 2006. Sono certamente possibili date successive che però al momento non sono in grado di indicare, ripeto che nei prossimi giorni saprò essere più preciso.
Tengo i titoli in portafoglio consapevole che mi sto esponendo al rischio di vanificare il guadagno. Eppure preferisco rinunciare alla sicurezza di incamerare il gain piuttosto che ripudiare il metodo a cui tengo più degli euro.

Che ci volete fare ognuno ha i suoi difetti.

About the Author

has written 382 stories on this site.

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2018 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,