Finmeccanica: analisi tecnica – 15 dicembre 2005

finmeccanica20051214_05E’ qualche giorno che lavoro sul grafico di Finmeccanica, ho cercato di semplificarlo al massimo per renderlo quanto più possibile chiaro e leggibile. Spero di esserci riuscito anche se mi rendo conto che effettivamente sono troppe le righe tracciate.
Partiamo dalla precedente analisi dell’11 settembre 2005 dove dicevo che: “Il futuro di Finmeccanica è orientato positivamente. Gli ultimi 12 mesi sono inseriti in un canale lineare rialzista il cui supporto nelle ultime settimane ha dato buoni segnali di tenuta lasciando ben sperare per il futuro. L’oscillazione orizzontale tra i 14 e i 16 euro nel quale il titolo è imbrigliato ormai da gennaio corrisponde al 23,6% dell’oscillazione complessiva 2000-2002. Secondo i canoni dettati dalle regole dei ritracciamenti della serie numerica di Fibonacci la sostanziale tenuta di questo livello dovrebbe portare il titolo alla ricerca del successivo livello del 38,2% che, nel caso di Finmeccanica, corrisponde a 19,50 euro.”
Ora a distanza di 2 mesi dalla precedente analisi riguardando il grafico degli ultimi 20 anni emergono ulteriori indicazioni utili e conferme.
Il titolo si trova in un momento molto delicato, direi ad un bivio cruciale, essendo contemporaneamente all’interno di tre canali parabolici tutti orientati positivamente ma dalle caratteristiche estremamente differenti: a) canale nero – si tratta del canale più veloce che ha accompagnato tutto il ribasso della bolla speculativa del 2000-2002 e che ora restringendosi fortemente si proietta verso il massimo del 2000 a circa 40 euro; b) canale blu – lo definirei il canale principale di Finmeccanica in quanto la sua influenza si estende su un arco temporale estremamente vasto, partendo dal massimo storico del 1986. E’ tornato d’attualità in quanto Finmeccanica si sta avvicinando al suo supporto. Sarà la tenuta o la violazione di questo supporto a darci i segnali che aspettiamo; c) canale rosso – Dei tre canali è il più lento. Anche in questo caso l’influenza sul titolo è ventennale, nel suo cammino questo canale ha interferito col grafico attraversando il canale blu e generando parecchio disturbo. I rialzi nel 1991, 1992 e 2001 sono stati tutti arrestati dalla sua ingombrante presenza;
Lo sviluppo rialzista che ho ipotizzato nel grafico mostra un andamento a ridosso dell’evolvente parabolica di supporto del canale blu fino all’incrocio di quest’ultimo con l’evolvente parabolica di resistenza del canale rosso. Le due evolventi paraboliche si incrociano nel periodo che ho identificato come punto di inversione del trend e cioè settembre 2006.
Un ulteriore coincidenza vuole che l’incrocio si verifichi a 19,50 euro che corrisponde al 38,2% dell’onda ribassista 2000-2002.
Coincidenza nella coincidenza il livello a 19,50 corrisponde anche al 38,2% dell’onda ribassista 1986-1996.
In alternativa a questa ipotesi rialzista c’è la possibilità che il rialzo possa subire un accelerazione ed arrivare entro il settembre 2006 a toccare
i 24 euro. Ne parleremo fra qualche giorno, intanto aspetto come al solito le critiche degli analisti che hanno la pazienza di leggermi.

About the Author

has written 382 stories on this site.

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2018 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,