ENI ancora non ci lascia guardare il suo futuro

eni20061023_02Ci troviamo in una fase cruciale per i titoli petroliferi. Il prezzo del greggio dopo l’arresto del continuo rialzo sta cercando un assestamento che comporta fluttuazioni paurose prima di trovare un’area laterale di sviluppo dei prezzi. In questo contesto come si è mosso il nostro maggior titolo petrolifero? E soprattutto quale sarà il futuro di ENI?
L’elaborazione della banca dati del prezzo di ENI mi ha portato a ritenere che la conclusione del ciclo rialzista in corso si verificherà a cavallo tra il 2009 e il 2010 e comunque entro marzo 2010. Che cosa significa “conclusione del ciclo rialzista in corso”? Semplicemente che entro quella data si svilupperà un massimo storico. Qui arriva il dubbio da sciogliere visto che un massimo di fine ciclo per essere identificato come tale non deve necessariamente andare molto oltre il precedente massimo ma è sufficiente che si spinga al di là del precedente di qualche centesimo. L’ipotesi secondo me più probabile è quella che porterà ENI fino a 37 euro dove l’onda rialzista che guida il titolo fin dalla sua quotazione troverebbe la sua naturale conclusione. L’alternativa vedrebbe ENI perdere molto del suo valore fino a testare i precedenti massimi del 2002 a 17 euro e da qui tornare ai livelli attuali per superare di poco i precedenti massimi e concludere il ciclo.
Per sciogliere questi dubbi occorre attendere il superamento o il mancato superamento della coriacea resistenza a 25 euro.
Continuo a seguire questo interessante movimento.

Tags:

About the Author

has written 382 stories on this site.

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2018 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,