FIAT: sale fino a 18,50, poi…

fiat20070128_05Ora che FIAT si è praticamente scrollata di dosso il peso della resistenza a 16 euro, c’è spazio per andare rapidamente al rialzo. A favorire la crescita negli ultimi giorni sono state le notizie positive
sul titolo e il suo ritorno al dividendo.

La crescita dovrebbe essere rapida ed estendersi sino a 18,50 euro. Purtroppo dopo il raggiungimento di questa quota tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo sul titolo scenderà un blackout. Molte mani forti venderanno, incassando così le pesanti plusvalenze generate con i massicci acquisti messi in atto 2 anni or sono a quota 5 euro.

Nell’area 18,50 si concentrano diversi fattori negativi:
a) Il grafico ha rimbalzato con forza a questo livello nel 1991, 1998 e 2001 mettendo sempre in atto inversioni di rotta molto profonde;
b) Una delle linee del ventaglio di Gann disegnato dal massimo del 1998 transita in area 19-18 nei prossimi mesi;
c) Due evolventi paraboliche di resistenza di lunghissimo periodo che per decenni sono state quasi parallele vanno ad accavallarsi nell’area in osservazione rendendole ancora più difficili da superare.

Quanto durerà la discesa? Difficile dirlo ora. Ancora più difficile dire se a 18,50 ci sarà un’inversione di ciclo di medio periodo. Per ora tengo il titolo in portafoglio ma con occhi bene aperti.

Tags:

About the Author

has written 382 stories on this site.

16 Comments on “FIAT: sale fino a 18,50, poi…”

  • mauri wrote on 6 February, 2007, 19:13

    che dici, se il trend fosse al rialzo, si potrebbe fermare nell’area gup?
    vedi delle resistenze in area 16.20€?
    ciao e buon lavoro.

  • Giovanni Solinas wrote on 6 February, 2007, 20:01

    Tecnicamente c’è una specie di risucchio verso l’area 18,50 dove ci sarà il così detto test del livello. I trader che seguono da tempo FIAT (parlo dei pesci grossi) a quel livello staranno con gli occhi molto bene aperti. Al primo segnale di debolezza metteranno in vendita grossi pacchetti di azioni che daranno il segnale di inversione.
    Questo non significa che è arrivato il segnale di inversione definitiva del trend positivo, ma potrebbe essere l’occasione per ricomprare magari a 14 euro. Per questi discorsi però c’è tempo, nel 2007 non ci mancheranno gli argomenti di discussione.
    Buon trading

  • Marco wrote on 8 February, 2007, 22:37

    E se quella resistenza fosse superata di slancio?
    Nell’85/86 lo fece, come si vede dal grafico, è possibile che il valore del titolo si impenni ancora? Oppure è più probabile un lungo palleggio sulla resistenza/supporto, o ancora lo storno a 14 euro?
    Come si può capire quale scenario è più probabile?
    Saluti

  • Giovanni Solinas wrote on 9 February, 2007, 6:30

    Caro Marco non a caso dicono che la pazienza è la miglior virtù.
    Aspettiamo cosa fa. Io sono il primo che vorrebbe veder superata quella resistenza, ma credo che andrà a 14 dopo aver toccato i 18,50.

  • Marco wrote on 10 February, 2007, 13:38

    Uhm… grazie, ne terrò conto.
    Purtroppo non si può leggere il giornale del giorno dopo, ma ci stiamo organizzando 🙂
    Buon lavoro

  • ianix wrote on 14 February, 2007, 19:49

    Ciao, dopo il rally di oggi, inizio a pensare che 18.50 arrivi prima di quanto pensassi, a questo punto è necessario pensare al “dopo-picco”.
    Se hai una previsione, puoi dirci in quanto tempo, al massimo, dovremmo toccare i 14 euro?

    E non dire che non puoi farlo, non ci crede nessuno. 😉
    Grazie.

  • Arturo wrote on 15 February, 2007, 10:53

    Oggi abbiamo toccato per la prima volta 18 euro …..i famosi 18,50 sono ormai alle porte. Effettivamente sta correndo senza stornare da parecchio. E come gia’ detto da Marco qua c’e’ da pensare al da farsi.
    Sono dentro Fiat Ord, Priv e Risp e credo proprio che dovro’ tenere gli occhi ben aperti.

    Giovanni se hai qualche nuova news su FIAT, non esitare a scrivercelo …….penso che siamo in tanti ad avere FIAT in portafoglio.

    Ciao e grazie.
    Arturo

  • Max wrote on 16 February, 2007, 21:24

    fara’ i 18,5 per poi rifiatare in area 17,5-17€ per poi rompere quella resistenza ed andare dritto ai 20€ nel breve.chi ha comprato questi giorni,con pacchetti di milioni di azioni,credo sappiano quello che fanno Giovanni e non si accontentano,visto che sono hedge,di 1 -2 euro.ciaooo

  • PdP wrote on 19 February, 2007, 13:02

    E’ andata a cozzare di brutto su 18,50 e respinta a 18,43. Io ho venduto a 18,46. quel 18,5 sembra davvero duro

  • Patty wrote on 19 February, 2007, 19:39

    Mi sembra sia andata meglio del previsto: chiusura a 18.58 (max di giornata).
    Nell’ascesa del titolo Fiat sembra esservi una forte similitudine col titolo Tenaris che dai 15 euro circa di novembre ha toccato un max di 20.21 per poi consolidare tra i 17.85 e 18.10 circa di questi giorni, pronta a ripartire. Non sono affatto convinta che Fiat tornerà a 14 Euro, piuttosto la rivedremo presto a 17/17.5 per poi ripartire. Vedremo chi ha ragione. Patty

  • Ianix wrote on 20 February, 2007, 8:51

    Solinas? Non crede sia il caso di dirci cosa ne pensa?

  • Marco wrote on 20 February, 2007, 12:15

    ora sta scendendo, magari aveva pensato bene e ci siamo inebriati per i lauti guadagni inaspettati…
    ci vuole pazienza in questi casi, vediamo che succede

  • Gianni wrote on 20 February, 2007, 20:50

    Buonasera, vorrei sapere se con una chiusura sopra i 18,50 come ha fatto questa sera in AH e come fara’ poi sicuramente domani salvo sconvolgimenti, la famosa resistenza dei 18,50 puo’ considerarsi già superata o sarebbero probabili nuove discese al di sotto dei 18 euro come da lei pronosticato.
    Premetto che capisco ben poco di Analisi Tecnica, ma l’argomento mi interessa molto e vorrei cominciare a conoscerlo.
    La ringrazio anticipatamente per una Vs. cortese risposta.

  • Giovanni Solinas wrote on 22 February, 2007, 1:07

    Si sono accumulati un po’ di commenti mentre ero offline.
    Vi ringrazio per l’attenzione alle mie analisi.
    Mi spiace di non essere abbastanza utile nei momenti difficili ma non mi occupo di trading di breve (fortunatamente).
    La fascia di oscillazione della conclusione di questa fase rialzista è 18-19.
    Il valore 18,50 è indicativo e non perentorio.
    La cosa importante per l’economia italiana è che il mega trend rialzista della FIAT dopo la correzione riprenderà a crescere.
    Ci starebbe bene ora un bel grafico di aggiornamento.

  • Francesco wrote on 22 February, 2007, 17:52

    Salve a tutti, premetto che vorrei ringraziare apertamente Solinas per l’analisi semplice e fino ad ora corretta dela situazione attuale della Fiat.

    Però, se mi è possibile chiederlo, vorrei avere indicazioni da Solinas sulla quota raggiungibile da Fiat in questa fase di correzione.

    grazie mille

    Francesco

  • Giovanni Solinas wrote on 22 February, 2007, 19:52

    Grazie Francesco,
    nel prossimo aggiornamento posterò 2 grafici nei quali farò le ipotesi sui ribassi di FIAT. Ribadisco che non si dovrebbe trattare di inversione del ciclo positivo di lungo periodo. Praticamente ci sono dei pesci grossi che devono incassare le plusvalenze. E’ probabile che loro stessi rientrino a quote più basse riinfiammando gli scambi.
    E’ brutto da spiegare così ma vedrete che con i grafici risulta tutto molto più comprensibile.
    Ciao

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2017 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,