FOREX E ANALISI TECNICA

Ho guardato negli ultimi anni diverse centinaia di grafici. Ho analizzato le più disparate tipologie di settori, materie prime, titoli, indici, indicatori, ecc. Ho utilizzato diversi programmi, indicatori e metodi.

Sono giunto alla conclusione che solo le cose semplici funzionano. E’ assolutamente inutile andare a spaccarsi la testa alla ricerca del super indicatore che ti potrà dare il segnale magico per fare il trade della vita. Per intenderci quel trade che racconterai ai nipotini quando sarai vecchio e rincoglionito e non avrai abbastanza diottrie da riconoscere un grafico di un titolo da un quadro di Picasso.

Perchè le cose semplici funzionano?

Perchè le vedono tutti. E se le vedono tutti significa che tutti quelli che le vedono metteranno in atto comportamenti consequenziali.

Mi vengono rapidamente in mente due violazioni rialziste storiche: la prima sul Nikkei che tutto il mondo degli investitori apprezzò nel 2005 e FIAT, caso meno internazionale ma assai significativo che, sempre nel 2005, con una violazione molto simile al Nikkei è partita verso un rialzo fenomenale. In entrambi i grafici tutti hanno potuto vedere senza possibilità di errore che la trend line ribassista era stata violata al rialzo dopo anni e anni di ribassi.

chf_pln_20070422_02Fra i grafici nei quali è possibile apprezzare cose semplici inserirei il rapporto fra Franco svizzero e Zloty polacco che tecnicamente è denominato CHF-PLN.

Qualcuno penserà: “ma con tutte le monete importanti che ci sono ma che cavolo vai a scovare proprio lo Zloty?” Avete ragione, abbiate pazienza, sopportatemi.

Allora vediamo il grafico. Il rapporto fra le due monete ha disegnato un andamento discendente che si può inscrivere facilmente in un canale parabolico orientato al ribasso . Il canale è giunto nel punto in cui da negativo si trasforma in positivo ma poiché il ciclo ribassista non si è ancora concluso il grafico ne è fuoriuscito al ribasso dando un segnale molto chiaro a tutti gli analisti tecnici.

Applicando le percentuali di ritracciamento di Fibonacci possiamo addirittura ipotizzare facilmente che la conclusione del ciclo si avrà a 2,15 entro pochi mesi, forse addirittura entro luglio prossimo.

Operando sul mercato spot questa operazione comporta pochissimi rischi di fallimento ed ha un buon ritorno economico, infatti l’ho inserita nella gestione “Power Stock”.

In un conto base da 10000 euro aprendo una posizione a 2,342 (come ho fatto io con “ Power Stock”) e chiudendola a 2,15 in leva 1 si può incrementare il valore del conto di 475 euro. Aumentando le leve si possono incrementare i guadagni, ma aumenta anche l’esposizione al rischio.

Tags:

About the Author

has written 382 stories on this site.

3 Comments on “FOREX E ANALISI TECNICA”

  • Giovanni Solinas wrote on 27 April, 2007, 17:42

    Davvero? Deve crollare? E chi è questo gufo che si permette di dire queste cose a noi poveri investitori fiduciosi. 🙂
    Tranquillo il mercato americano salirà ancora a lungo. Il problema è il dollaro che piano piano sta rosicchiando tutti i guadagni a noi poveri (si fa per dire) europei.
    A dimenticavo…
    grazie per il titolo di “analista veramente alternativo”, mi sa che lo inserisco nel mio biglietto da visita…

  • M3rc wrote on 27 April, 2007, 8:52

    Ciao Giovanni,sei uno dei pochi analisti veramente alternativi e che ancora mi stupisce,volevo chiederti se potevi farmi una bell’analisi aggiornata sul sp 500,di lungo periodo,visto le recenti voci di un imminente crollo che ci riporterà ai minimi del 2003.

  • roberto cassiani wrote on 24 October, 2008, 18:48

    Ciao Giovanni,
    ritieni che a breve si possa riavere un spinta rialzista dell’euro nei confronti del dollaro?

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2018 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,