MEDIASET: scivola verso i 7 euro

Chissà se un giorno riuscirò a rispondere a questa domanda: i grafici seguono leggi assolutamente autonome o sono intimamente e indissolubilmente legati alle sorti dei protagonisti che li influenzano?
Non sarà probabilmente il grafico di MEDIASET ad aiutarmi a trovare la soluzione a questo mio dilemma visto che contribuisce al contrario ad alimentare i dubbi riguardanti le potenzialità dell’analisi tecnica “alternativa”.
Durante la scorsa estate , quando i mercati salivano e poi scendevano con escursioni da lasciare senza fiato MEDIASET manteneva un andamento costantemente calante confermando che il momento non è dei più esaltanti per questa grande e popolare società.
Il calo è certamente legato alla crisi della televisione italiana la cui qualità in questi anni si è deteriorata parecchio. Credo che poi ci sia l’effetto SKY che ha rastrellato ormai diversi milioni di abbonamenti indebolendo ulteriormente i canali free.
Vediamo ora l’analisi del grafico di lungo periodo e parliamo di canali diversi da quelli televisivi.
La discesa si sta avviando verso l’area dei 7 euro. In quest’area si incontrano due importanti supporti: A) il supporto del canale di lungo periodo (in rosso) nato con la quotazione del titolo nel 1997; B) il livello di Fibonacci del 23,6% dell’onda che nel 2001 si è conclusa con lo storico minimo che ha seguito l’11 settembre.
Nel secondo grafico ho disegnato un canale parabolico acuto la cui evolvente parabolica di resistenza coincide con la resistenza dinamica che parte dal massimo storico del 2000.
Nei prossimi mesi quindi i temi tecnici saranno il test di tenuta dei 6,90 e la violazione della resistenza storica.
Sarà interessante vedere quale sarà lo scenario politico italiano durante i rimbalzi e l’eventuale fase positiva.

Tags:

About the Author

has written 382 stories on this site.

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2019 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,