AMERICAN EXPRESS: il dollaro debole schiaccia i guadagni

Il rapporto euro-dollaro tende ormai a 1,50. Qualche tempo fa ne erano convinti in pochissimi, i soliti visionari ovviamente. Oggi che il livello 1,50 si avvicina qualcuno inizia a prevederne il raggiungimento. Nonostante tutto qualcuno imperterrito continua a tenere in portafoglio titoli USA quotati in dollari.
Per questi amici, pochi per fortuna, oggi mi addentro nell’analisi del grafico di una società molto conosciuta: AMERICAN EXPRESS.
Da ormai 4 anni il grafico si trova all’interno di un canale parabolico che ne ha guidato l’andamento finoa fargli superare il precedente massimo storico. Oggi dopo i ritracciamenti estivi è ripreso il rialzo.
Si è venuta a creare la condizione che il grafico possa ora procedere orizzontalmente nella fascia 63-67 dollari in attesa di andare con decisione entro giugno 2008 a toccare l’area 75 dollari. Da quel momento dovrebbe innescarsi un forte ribasso che potrebbe dare il via ad un ribasso massiccio. E’ prematuro ragionare su una futura inversione ciclica del trend, limitiamo il ragionamento ai prossimi 12 mesi.

About the Author

has written 382 stories on this site.

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2019 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,