pura speculazione?

speculazioneDurante la conferenza stampa finale del G8 Silvio Berlusconi ha riassunto i temi trattati relazionando sulle iniziative e le unità d’intenti dei partecipanti scaturiti dal vertice.

Si è parlato anche della nuova crescita dei prezzi delle materie prime, in primis del petrolio.

Questa risalita viene attribuita alla speculazione che dopo il torpore dei mesi scorsi si è risvegliata ed è più in forma che mai.

Io invece continuo a pensare che la speculazione incide solo nel breve periodo. Chi specula fa salire e scendere il prezzo con spot temporali estremamente ridotti alimentando la volatilità ma non riesce a spingere i prezzi in una direzione unica creando il trend. Se la speculazione avesse questo potere sarebbe sufficiente speculare sul ribasso per creare un trend ribassista stabile.

Ci si chiede però come mai il prezzo del petrolio è salito a 150 dollari e poi è sceso a 30. Com’è possibile un’escursione dei prezzi così ampia?

Nel prezzo c’è la storia di tutto, non manca niente. Il prezzo del petrolio e la sua crescita fino a 150 dollari al barile ha reso possibile capire bene cosa significhi “dipendenza dal petrolio”. Così mentre saliva tutti hanno aperto gli occhi e hanno visto quanto sia grande la sete petrolifera di India e Cina che continuavano a comprare petrolio a qualsiasi prezzo.

Poi è arrivata la crisi e anche il rallentamento massiccio dei consumi di petrolio al punto che per far risalire il prezzo alla fine del 2008 le petroliere cariche restavano alla larga dai terminal in attesa che la domanda si rianimasse.

Vedremo cosa faranno nei prossimi mesi i G8, G14, G20 per calmierare i prezzi del petrolio. Se è vero che si tratta solo di speculazione con poche e buone regole tutto dovrebbe tornare a posto. Diversamente assisteremo alla salita quando la richiesta supera l’offerta e viceversa.

Tags: ,

About the Author

has written 382 stories on this site.

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2017 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,