Telecom Italia: l’analisi tecnica dice down!

Come promesso il 24 giugno torno ad analizzare Telecom Italia il cui grafico assomiglia in modo sinistro a quello di Alitalia.

Utilizzando le evolventi paraboliche la sostanza della precedente analisi non viene confutata anzi direi che ci sono conferme ad una situazione che si evolverà negativamente.

telecom20090818_01Il primo grafico che ho preparato è una visione degli ultimi 13 anni. Come si può vedere l’evoluzione dei prezzi ha creato un movimento che è ben inseribile all’interno di un canale parabolico a forma di mezza luna che si estende drammaticamente verso lo zero.

Al momento non ci sono su questo grafico segnali che possano indicare una inversione di rotta. Ho evidenziato con un rettangolo dal bordo rosso un’area di circa 2 anni che ho analizzato con il grafico sotto.

telecom20090818_02Proprio in questi giorni è in corso un test della tenuta dell’evolvente parabolica di supporto che secondo i canoni dell’analisi tecnica non lineare darà la risposta se nel breve periodo ci sarà un ribasso o se la fase moderatamente positiva di Telecom è destinata a continuare.

In ogni caso per il momento non inserirò il titolo in portafoglio perchè a mio modo di vedere le cose il ribasso non si arresterà prima della fine del 2010. C’è tutto il tempo di vedere quale sarà l’evoluzione dei prezzi.

Tags:

About the Author

has written 382 stories on this site.

2 Comments on “Telecom Italia: l’analisi tecnica dice down!”

  • Stefano Quintarelli wrote on 22 August, 2009, 9:15

    non e’ che puoi fare un post con un confronto diretto tra alitalia e telecom dal punto di vista dell’analisi tecnica? (e magari segnalarmelo, se non chiedo troppo…)

  • Giovanni Solinas wrote on 22 August, 2009, 9:50

    Grazie del suggerimento, quando aggiorno la situazione su Telecom inserisco anche il grafico di Alitalia.
    Complimenti per il tuo blog, molto interessante.

Write a Comment

Gravatars are small images that can show your personality. You can get your gravatar for free today!

Copyright © 2018 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,