chi sono

Domanda: Allora vediamo di conoscerci un po’, parlaci di te.
Risposta: E’ difficile parlare di se dicendo cose interessanti, limitiamoci all’essenziale. Sono nato a Sassari nel 1965 dove oggi vivo con la mia famiglia. Lavoro in una compagnia assicurativa, fra i miei compiti professionali non c’è nulla che ha a che fare con la finanza ed i mercati.

D.: Giovanni, come ti sei avvicinato alla finanza, quali sono le tue vere radici?
R.: Assolutamente per caso come spesso accade nella vita. Un giorno nell’ormai lontano 1995 un conoscente che si occupava di investimenti in borsa me ne ha parlato. Aveva un pc con monitor a fosfori verdi su cui caricava i dati di chiusura leggendoli dal giornale. Poi con lotus123 generava i grafici e con una stampante ad aghi stampava il tutto. Con un semplice righello e una matita tracciava le trendline, roba da vero pioniere. Sono rimasto folgorato e da allora ho iniziato a leggere tutto ed ad occuparmene ininterrottamente fino ad oggi.

D.: Perchè il blog?
R.: E’ una vecchia storia, frequentavo i forum finanziari, sentivo l’esigenza di confrontarmi con altri analisti. Avevo però anche la voglia e forse l’esigenza di crearmi uno spazio totalmente mio, personale dove dire la mia senza troppe interferenze. In un blog gli utenti possono inserire i commenti ma non è la stessa cosa di un forum, in un blog sei il padrone di casa.

D.: Tu, investi nelle tue strategie?
R.: Certamente, mi definisco un trader indipendente e quindi tutto quello che elaboro è finalizzato alla mia esclusiva operatività. Specifico sempre se ho investito o no negli strumenti che analizzo.

D.: Descrivici come operi.
R.: Ho diversificato i settori. Opero in egual misura sul forex e sull’azionario cash. Saltuariamente, quando gli impegni di lavoro me lo consentono cerco di fare qualche raid fra i derivati. Purtroppo le occasioni sono diventate sempre più rare a causa di un forte incremento degli impegni professionali.

D.: Nel blog dai consigli agli investitori?
R.: No, assolutamente no, non è il mio fine. Esprimo pareri, fornisco materiale per le riflessioni. Io stesso non seguirei al buio indicazioni di chicchesia, ma gradirei leggere e valutare il pensiero altrui. Chi legge opera in totale autonomia, io cerco di stimolare i lettori, fornisco spunti per ragionare. Voglio solo dire la mia, esternare il mio pensiero giusto o sbagliato che sia. Chi fa da se sui mercati deve ragionare con la sua testa.

D.: Non hai paura di sbagliare?
R.: Certamente, che domanda. Nel trading quando le cose vanno bene diventi sicuro, inizi ad operare senza la dovuta prudenza, una buona dose di paura ti consente di non abbassare la guardia.

D.: Che programmi hai per il futuro?
R.: Cercare di restare indipendente. La libertà è il bene più prezioso e conto di conservarla quanto più a lungo possibile.

D.: Hai un sogno nel cassetto?
R.: Si come tutti, ma preferisco non parlarne, è troppo ambizioso e la scaramanzia non è mai troppa.

About the Author

ha scritto 6 post in questo sito.

Copyright © 2017 Le Pagine dei Soldi. All rights reserved.
Powered by WordPress.org,